Corso di laurea in Scienze dell'architettura e del progetto (Classe L17)

SDAP sito web

Il Corso di studio in Scienze dell’Architettura e del Progetto offerto dal Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica dell’Università di Sassari, è un corso triennale a numero programmato a cui si è ammessi previo superamento di una prova selettiva unica su scala nazionale. Il corso fornisce allo studente gli strumenti per progettare consapevolmente alle diverse scale - da quella dell’oggetto a quella territoriale e paesaggistica, attraversando la scala dell’abitare e quella urbana - applicando le conoscenze proprie delle discipline progettuali, i metodi della rappresentazione e della comunicazione del progetto, le soluzioni tecnologiche e le tecniche costruttive, maturando parallelamente un’adeguata consapevolezza storico-critica. Il percorso formativo è fondato sul progetto, nelle sue specifiche declinazioni figurative, logico-formali, compositive, tipologico-distributive, strutturali, costruttive, tecnologiche, e nelle sue relazioni con il contesto storico, fisico, sociale, istituzionale ed ambientale.nIl corso offre le basi formative per proseguire gli studi nel corso di laurea magistrale e fornisce allo studente gli strumenti teorici e metodologici per l'analisi e la progettazione; per la tutela, la conservazione e la trasformazione, l’applicazione dei contenuti degli ordinamenti normativi e giuridici vigenti, l’interazione con committenze complesse (sia pubbliche che private) e con gruppi di lavoro interdisciplinari.
Il corso di laurea si caratterizza da sempre per il suo sguardo internazionale sia in quanto allineato alle direttive ministeriali ed europee sia grazie al gran numero di accordi internazionali che facilitano la mobilità degli studenti all’interno dei programmi Erasmus e dei tirocini internazionali. Anche grazie a questi programmi, gli studenti potranno individualizzare il proprio percorso formativo che può beneficiare a questo proposito anche di due distinti piani di studio paralleli differenti e alternativi (curriculum).

Curriculum in Architettura, prevalentemente orientato verso il progetto dello spazio fisico alla scala territoriale, urbana e architettonica; pensato per un approfondimento delle tematiche inerenti l’architettura, sia negli aspetti compositivi e progettuali dei nuovi manufatti che in quelli storici e tipologici per la conservazione del patrimonio culturale costruito e la trasformazione delle architetture storiche esistenti.

Curriculum in Design, prevalentemente orientato verso il progetto di prodotto, dei servizi e della comunicazione, con particolare attenzione alla dimensione culturale e ambientale, pensato per affiancare alla formazione tradizionale dell'architetto professionalità ed esperienze chiave per operare anche nel campo del design.

Percorso formativo

I tre anni del percorso formativo sono organizzati in semestri.

Sin dal primo anno gli studenti inizieranno a progettare confrontandosi, all’interno di due unità didattiche,  con la scala più specificamente architettonica, e con la scala della città e del territorio, attraverso anche l’applicazione delle conoscenze fornite parallelamente nei corsi di base focalizzati sulle tecniche e gli strumenti della rappresentazione - a partire dalle tecniche manuali sino alle tecniche digitali più avanzate - della storia dell’architettura e dell’analisi matematica. Nel curriculum Design uno specifico percorso è dedicato al design della comunicazione.

Nel secondo anno le unità didattiche propongono l’arricchimento dei percorsi progettuali con il necessario apparato di conoscenze tecniche, tecnologiche, costruttive, oltre che culturali, finalizzate sia alla costruzione di nuove architetture che alla tutela e alla trasformazione del patrimonio storico costruito esistente.

Nel terzo anno il percorso dei due curriculum si differenzia maggiormente. Nel curriculum Architettura si approfondisce il tema complesso del legame tra il progetto architettonico e il progetto ambientale e territoriale, mentre nel curriculum Design sono sviluppati i temi del design del prodotto e della comunicazione.

Nel secondo semestre del terzo anno si concentrano di norma le attività didattiche autonomamente scelte dallo studente: il corso di laurea suggerisce alcune attività formative di approfondimento che arricchiscono e ampliano l'offerta delle unità didattiche e dei moduli. Questo semestre si focalizza inoltre sulle attività di tirocinio in cui lo studente sviluppa esperienze di ricerca applicata, anche all'estero, e di conoscenza diretta del mondo professionale.

 

 

AMMISSIONE

Sono quelle acquisibili in tutte le scuole medie superiori riconosciute.
E' inoltre necessario aver sostenuto la prova di ammissione ai corsi di laurea finalizzati alla formazione di architetto, secondo le indicazioni ministeriali vigenti in ciascun anno accademico. 
 

Bando di ammissione

ACCESSO A CORSI DI LAUREA MAGISTRALE E SBOCCHI PROFESSIONALI

La laurea in Scienze dell'Architettura e del Progetto, nei due curriculum previsti, consente di accedere alle Lauree Magistrali in Architettura, oltre che a master universitari di primo livello.

La laurea consente l'accesso all'Esame di Stato per l'abilitazione all'esercizio della professione e l'iscrizione all'Ordine Professionale degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori - sezione B dell'albo.

Gli sbocchi occupazionali sono nella libera professione, anche in forma associata; presso studi professionali; nelle agenzie pubbliche e private di ricerca e sviluppo, di ingegneria e di servizi; negli Enti Locali e negli Enti pubblici di governo del territorio. Le attività professionali riguardano la progettazione, la direzione e gestione dei lavori, la misura, la vigilanza, la contabilità e la liquidazione di costruzioni civili semplici realizzate con metodologie standardizzate, i rilievi strumentali e diretti sull’edilizia attuale e storica.